Il viaggio della gru passa anche per l’Italia. Avete capito bene.

Animali affascinanti, simbolo di felicità in Giappone, oltre che di pace, le gru infatti sono tornate, come ogni anno, a compiere il loro viaggio dal Nord Europa all’Africa.

Ma la bella notizia è che sempre di più negli ultimi anni scelgono di sorvolare la nostra Penisola.

Proprio in queste settimane è infatti possibile alzare lo sguardo al cielo nei campi vicino all’Argentario e vedere centinaia di esemplari di questi grandi uccelli.

Un vero e proprio spettacolo, inaspettato e che fa restare ammutoliti, di fronte alla straordinarietà della natura.

Questi animali affascinanti e spesso oggetto di poesie e leggende hanno infatti adottato a centinaia le oasi maremmano del Wwf, dalle quali al mattino spiccano il volo in cerca di cibo.

Una meravigliosa notizia con la quale iniziare bene la giornata, ancor di più se si pensa alla tradizione culturale giapponese che vede nella gru un simbolo di felicità e longevità, tanto che regalare una gru di origami significa augurare mille anni di vita!

Questo volatile è inoltre simbolo bene augurante per una lunga e felice vita coniugale poiché è un animale che rimane fedele al proprio compagno per tutta la sua esistenza.La tradizione giapponese vuole che l’atto di realizzarne con l’origami un grande numero conferisca longevità e buona salute non solo a colui che le piega, ma anche a colui che le riceverà in dono…

La leggenda dice che chiunque pieghi mille gru vedrà esauditi i propri desideri.

Basti pensare al caso della piccola ragazza giapponese Sadako Sasaki, che, esposta alle radiazioni della bomba atomica di Hiroshima quando era una bambina all’età di 12 anni stava morendo di leucemia. Sentendo questa legenda decise di piegare mille gru in modo che si avverasse il suo desiderio di poter continuare a vivere.

Purtroppo non vi riuscì, morendo pochi mesi dopo; tuttavia il suo sforzo non fu vano. I giapponesi infatti decisero di erigerle una statua nel Parco della Pace di Hiroshima: una ragazza in piedi con le mani aperte ed una gru che spicca il volo dalla punta delle sue dita. Ai suoi piedi ancor oggi vengono deposte ghirlande di gru donate dai visitatori affianco alla targa: “Ecco la speranza e la preghiera: che la pace regni nel mondo”.

Buona giornata a tutti! E cosa aspettate? Oggi davanti al pc date sfogo alla vostra creatività e realizzate meravigliosi origami.

Guarda il video di questa stravagante danza degli origami

Condividi...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on Pinterest