Un sogno che diventa realtà e con Barbie ormai abbiamo davvero capito che tutto può essere possibile. L’ultima conferma è arrivata qualche giorno fa a Milano in occasione della settima edizione dell’Italian Doll Convention, l’imperdibile appuntamento per collezionisti, appassionati e curiosi per conoscere ancora di più del mondo delle bambole, per incontrarsi, divertirsi, ma anche emozionarsi, condividere una visione comune e fare del bene. E’ questo e molto altro infatti l’annuale appuntamento organizzato da Gianni Grossi e Mario Paglino, che ogni anno trova sempre maggiori estimatori.

Nella splendida cornice dell’hotel Melià di Milano sono andati in scena due giorni da sogno tra fashion show, incontri, talk, raccolte benefiche e una sorprendente serata di gala.

Proprio a questa ho partecipato vivendo sulla mia pelle un’esperienza unica, difficile da descrivere per il suo essere diversa da ogni altra, per le emozioni che mi ha regalato e per i tanti sorrisi che il mio sguardo ha incontrato nel corso della serata.

Sulla passerella rigorosamente rosa dell’hotel milanese hanno prima sfilato i collezionisti che hanno realizzato con le proprie mani veri e propri capolavori sartoriali somiglianti in tutto e per tutto alle grandi Barbie da collezione: dalla coppia dell’amatissimo cartone animato Disney La Bella e la Bestia, ad una sorprendente Grace Kelly in abito nuziale, fino a un omaggio a Cenerentola con tanto di fata e Principe Azzurro.

Tema dell’edizione di quest’anno il wedding e allora ecco collezionisti in abito da sposa, ispirate alle tante versioni della bambola più famosa al mondo che, pur non essendosi mai sposata ufficialmente, ha indossato nella sua storia decine e decine di vestiti per il grande giorno.

Al termine della sfilata i 250 ospiti della serata hanno potuto vivere una serata magica con il Galà Dinner a tema wedding ovviamente, aperto ufficialmente da un romantico momento di danza realizzato dai ballerini della scuola di danza AcaDance Marry me.

Ospiti speciali di questo evento Max Pezzali con la fidanzata Debora Pelamatti, che proprio qualche mese fa sono diventati loro stessi figures, perfettamente somiglianti all’originale in tutto e per tutto, grazie alla creatività e alla bravura di Gianni e Mario, che con la loro Magia 2000 realizzano pezzi unici e di incredibile bellezza.

La Convention è poi proseguita fino alla domenica sera con la riffa benefica a favore di Dynamo Camp , momenti di confronto tra i collezionisti e scambi dei pezzi da collezione più ricercati.

A sostenere l’evento anche quest’anno Mattel che ha ricordato ancora una volta quanto sia importante l’immagine di Barbie nel rappresentare nella società il ruolo di ogni donna e della sua affermazione professionale. Perché, come dimostra anche l’Italian Doll Convention, con Barbie niente è impossibile.

Credit video: Michele Dell’Utri Studio

Condividi...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on Pinterest